Home libri Riabilitazioni implantoprotesiche e chirurgia minimamente invasiva

Riabilitazioni implantoprotesiche e chirurgia minimamente invasiva

€ 150,00 IVA inclusa

COD: 978-88-90815-96-6 Categoria:

Descrizione prodotto

Autore:Enrico Gherlone
Anno di pubblicazione:2013
ISBN:978-88-90815-96-6
Editore:Ariesdue srl
Pagine:240
Formato:21 x 29,7 cm

Illustrazioni: 530
Copertina: cartonata
Autore: Enrico Agliardi, Achille Bassetti, Andrea Edoardo Bianchi, Raffaele Bollero, Francesco Bova, Gian Battista Bruschi, Giuseppe Cardaropoli, Giancarlo Ceresola, Roberto Crespi, Alessandro Cucchi, Laura Fulvi, Paolo Ghensi, Giuseppe La Rocca, Luciano Malchiodi, Michele Manacorda, Paolo Monestiroli, Massimo Pasi, Elisabetta Polizzi, Francesco Sanfilippo, Marco Santina, Stefano Tetè, Raffaele Vinci.


PREFAZIONE

La lunga storia dell’implantologia prevede vari periodi. Inizialmente si pensava che la soluzione del problema fosse di tipo meccanico e i cultori di questa materia clinica proponevano tecniche finalizzate a creare empiricamente un traliccio stabile per sostenere il manufatto protesico. La scoperta del meccanismo biologico di adesione del titanio all’osso, l’osteointegrazione, ha creato un nuovo modo di intendere l’implantologia, basato sull’evidenza scientifica, che, pur con tempi clinici molto lunghi a causa della risposta biologica per ottenere il fenomeno osteointegrazione, permetteva una percentuale di successi nel breve e nel lungo periodo molto alta e quindi rendeva proponibile questo tipo di terapia. Inizialmente gli impianti venivano inseriti nei siti nei quali esisteva una dimensione e una qualità ossea compatibile, in un secondo tempo è stato proposto il concetto di implantologia protesicamente guidata che prevedeva l’ottenimento, prima o durante l’atto implantologico, di una quantità di osso sufficiente all’inserimento spazialmente ideale dell’impianto ai fini protesici. Quindi negli ultimi anni sono state proposte varie tecniche per ottenere incrementi ossei a scopo implantologico (rigenerazione ossea orizzontale e verticale, innesti di osso autologo, innesti di osso omologo, utilizzazione di materiali eterologhi). Le nuove tecnologie ed evidenze scientifiche hanno permesso di ridurre molto i tempi di attesa per la scopertura degli impianti sommersi e hanno aperto le porte a pratiche cliniche quali il carico immediato e gli impianti postestrattivi. Ovviamente notevoli sono stai il sollievo e il gradimento dei pazienti per la riduzione dei tempi clinici; si è visto in seguito che, in casi particolari, si poteva ovviare alla carenza ossea utilizzando impianti molto corti o impianti inclinati. L’ultimo prodotto della ricerca e della tecnologia è l’implantologia guidata o computer assistita, procedimento che permette, utilizzando i dati delle ultime TAC Cone Beam e interfacciandoli con programmi informatici particolarmente evoluti, l’inserimento degli impianti in modo mirato e senza eseguire il lembo chirurgico.Fermo restando che l’idealità della ricostruzione implantoprotesica è il raggiungimento di un rapporto corretto tra parte emersa e parte sommersa, sicuramente oggi sono moltissimi i casi nei quali si ricorre a queste nuove tecniche soprattutto in soggetti anziani, in soggetti con problemi di salute che non permettono interventi particolarmente invasivi, in soggetti con limitate disponibilità economiche.Come sempre Enrico Gherlone ha saputo prevedere le nuove situazioni cliniche e economiche e ha indirizzato la ricerca dei suoi collaboratori su queste nuove tecnologie che permettono l’esecuzione di terapie implantoprotesiche minimamente invasive, pur dirigendo una struttura che da sempre è all’avanguardia anche nelle ricostruzioni ossee e quindi nell’implantologia protesicamente guidata.Il libro “Riabilitazioni implantoprotesiche e chirurgia minimamente invasiva” offre al lettore l’eccellenza dei vari argomenti di implantologia minimamente invasiva che vengono trattati dall’Autore con il contributo dei massimi esperti del settore. Mi piace sottolineare che, accanto alla splendida parte iconografica che illustra con chiarezza i vari tempi clinici dei casi presentati, esiste una importante parte teorica che trasmette il razionale scientifico più attuale delle conoscenze sull’argomento.Reputo infine questo testo una risorsa indispensabile per chi vuole professare l’implantologia con processi mentali chiari ed aggiornati e un ulteriore successo della Scuola Odontoiatrica del San Raffaele gestita magistralmente dal caro amico Enrico Gherlone.

Franco Santoro
Direttore Clinica Odontoiatrica dell’Università degli Studi di Milano

PRESENTAZIONE

Presenting a work is always a great responsibility and when the effort is the work of a friend as well as an esteemed colleague the task becomes more onerous, and certainly worrying. Furthermore a reason for concern is that immediate loading is a branch of dental medicine I exercises every day, recognizing its importance and knowing the basics.
Especially in this historical period immediate loading implant dentistry is evolving towards the modern tendency to be less invasive and more economic, necessities of relevance in a time of global crisis. Also from a social point of view this type of implant supported prosthesis has acquired great importance in improving the quality of life of everyone.
Running through the pages of the book I can see everything written with great skill and accuracy. It starts from essential anatomical aspects and then move to the principles of immediate loading focusing on new and advanced surgical techniques without neglecting to describe with precision and accuracy the modern implant supported prosthetic protocol. Particular emphasis is given to the determinants that lead to a successfully functional and esthetic prosthesis.
This editorial effort will not only be useful to undergraduates and graduates, but is also an upgrade for everyone. It is for these reasons that the work produced, I’m sure, will have all the luck and attention that it deserves.

Paulo Malò
DDS, PhD

Google+

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Guarda l'anteprima della rivista

Hey! I am first heading line feel free to change me

Autori

Stefano Almini
Stefano Argenton
Francesca Bianchi
Irene Biotti
Alfonsa Butera
Massimo Canella
Fabrizio Centonze
Alberto Codazzi
Luigi Colombo
Marco Conca
Maria Croizat
Matteo Deflorian
Nicola Di Gennaro
Enrica Di Lorenzo
Dominique Evoli
Cesare Q. Fiore
Davide Fiori
Miriam Fossati
Roberto Franchini
Martina Gangale
Stefano Garatti
Emanuele Gatti
Alessandra Gatto
Gerardo Ghetti
Daniele Gilardoni
Guido Golfieri
Joseline Golfieri
Carlo Guastamacchia
Luca Levrini
Alberto Libero

Luca Ligato
Alessandro Magnanensi
Alessandra Mazzei
Fabrizio Meani
Francesco Monticelli
Luigi Paglia
Michela Paglia
Claudio Pagliani
Marco Piferi
Riccardo Rasia dal Polo
Stefania Pirazzini
Maurizio Quaranta
Giuseppe Renzo
Aldo Russo
Andrea Sardella
Fabio Scaffidi
Riccardo Scaini
Marco Scarpelli
Francesco Simoni
Matteo Taino
Ornella Tavolotti
Tiziano Testori
Grazia Tommasato
Maria Lorena Trecate
Lorenzo Vanini
Elena Maria Varoni
Laura Vedani
Matteo Zanin
Paride Zappavigna